Il tassello del 25 Aprile- l’Unità 22.04.09

Il tassello del 25 Aprile- l’Unità 22.04.09

Aprile 22, 2009 2001-2010 0

Berlusconi aveva avuto finora un solo lampo di dignità in quindici anni di attacco alla Repubblica: astenersi dal recitare, tra tante parti, quella del celebrante il 25 Aprile, ciò che negli altri 364 giorni disprezza e aggredisce. Franceschini adesso gli fa un bell’assist, e via che ce lo troviamo pure lì!
Marco De Luca

Berlusconi ha in testa il progetto di diventare presidente della Repubblica. E’ un uomo pragmatico, tenace, ed ha possibilità concrete di riuscirci. L’avallo del Vaticano c’è dal tempo della legge sulla fecondazione assistita (che non verrà modificata) e sui Pacs (di cui non si parla più) e la sua capacità di adeguarsi alle mutate circostanze internazionali (Bush e Obama per lui sono la stessa cosa) lo aiuta a non avere ostacoli importanti nelle cancellerie dei paesi che contano. Per essere il Presidente di tutti gli italiani quello che gli serviva, adesso, è diventare (dimostrarsi) sempre più istituzionale e un po’ più “super partes”. E’ in questa direzione che ha sfruttato con grande intelligenza la possibilità di stare giorno dopo giorno accanto ai terremotati ed è per questa ragione che celebrare il 25 aprile insieme ai rappresentanti del maggior partito di opposizione diventa un tassello importante, ora, della sua strategia: una strategia cui sarà difficile opporsi dopo che in troppi hanno rinunciato al tentativo di delegittimarlo per i suoi precedenti penali e per le sue leggi ad personam.

PDF

About the author

admin:

0 Comments

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Lascia un commento