Non leggete i giornali!- l’Unità 20.11.10

Non leggete i giornali!- l’Unità 20.11.10

Novembre 20, 2010 2001-2010 0

Trovo assai meschino che il Premier abbia ripetutamente detto in situazioni pubbliche (conferenze stampa, messaggi televisivi etc. etc.) di non comprare i giornali e soprattutto non leggerli, “perché vi imbrogliano”. Chiedo come si possano accettare inviti da regimi totalitari in una democrazia come la nostra

Sergio Barsotti

Che il cavaliere abbia paura dei giornali e della gente che li legge, in fondo, è del tutto naturale. Convincere con il carisma e la sua capacità di grande venditore è facile in televisione, difficile sulla carta stampata.
Berlusconi parla con tutti dicendo tutto e il contrario di tutto ma non scrive mai articoli per i giornali. La parola scritta resta, infatti, non può essere smentita il giorno dopo. Chi cerca di capire quello che succede
leggendo i giornali, d’altra parte, utilizza schemi di apprendimento attivi, il giornale lo si legge di mattina dopo aver preso un caffè, chi apprende dalla tv ascolta e lascia che le parole dell’altro vaghino per la sua
mente suscitando consenso o rabbia, emozioni più che pensieri. Qualcuno potrebbe obiettare a questo punto che il cavaliere possiede diversi giornali. La risposta è che il modo in cui li fa riempire di stupidaggini violente è così fastidioso da attivare degli anticorpi contro la lettura. Chi legge Libero o Il Giornale è spinto irresistibilmente, voglio dire, a non leggere più i giornali. Feltri e Belpietro sono fedeli anche in questo modo, in fondo, al desiderio del Kapo.

PDF
.

About the author

admin:

0 Comments

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Lascia un commento