Scandali e tragedie- l’Unità 05.07.09

Scandali e tragedie- l’Unità 05.07.09

Luglio 5, 2009 2001-2010 0

Povera Italia in mano di ladri, bugiardi, arraffatori! Le esplosioni, i deragliamenti dei treni, le morti sul lavoro sono frutto di gente che pur di fare soldi per avere un altissimo guadagno, non hanno scrupoli nel
non mantenere efficienti le ferrovie e i luoghi di lavoro per non parlare della sanità ecc…, quando finirà tutto questo?

Fosca Mariotti


Ken Loach ha bene illustrato nel film Paul, Mick e gli altri le conseguenze sulla sicurezza dei lavoratori e dei viaggiatori della privatizzazione della manutenzione delle ferrovie voluta, al tempo, dalla Thatcher. Oggi che questo tipo di scelta viene imposta anche in Italia, dal bisogno di «ridurre la spesa pubblica» quelle cui ci troviamo di fronte sono due contraddizioni importanti. Quelli che non vengono mai toccati prima di tutto sono gli stipendi e le pensioni dei dirigenti nominati dal governo. Mentre diminuisce la qualità dei servizi prestati all’interno di convenzioni al massimo ribasso, d’altra parte, quella che aumenta è la ricchezza dei titolari delle convenzioni. Vengono proprio dal settore delle convenzioni con il pubblico, nel campo delle costruzioni e della manutenzione, della sanità e della gestione del patrimonio pubblico i nuovi ricchi e gli scandali (da Romeo a Tarantino alle Lady Asl) che avvelenano il clima politico dell’Italia berlusconiana. È il veleno sottile del neoliberismo thatcheriano e della corruzione il filo rosso che lega la nuova distribuzione di ricchezza del nostro paese al disastro di Viareggio

PDF

About the author

admin:

0 Comments

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Lascia un commento